Alba – Tartufi & Enogastronomia

A mezz’ora d’auto, Alba è uno dei principali poli di attrazione turistica del Piemonte, principalmente in ragione delle produzioni eno-gastronomiche di qualità, tartufi e grandi vini rossi.

Ma Alba rappresenta anche un esempio di quella provincia italiana in cui il buon mangiare ed il buon bere sono aspetti di un più generale benessere fatto di prosperità economica, di integrazione sociale, di ritmo di vita rilassato e, complessivamente, di quello che si definisce come qualità della vita.

Per questi motivi, anche prima della grande popolarità che ha raggiunto negli ultimi 30 anni, Alba è sempre stata una meta favorita per le gite domenicali dei cittadini del nord-Italia.

Il centro storico ha un impianto medievale: la Via Maestra, con molti negozi e bar all’aperto, Piazza del Duomo con la cattedrale dal bel coro ligneo, Via Cavour con le torri medievali ribassate, la chiesa sconsacrata di San Domenico.

coro ligneo (Bernardino Fossati), cattedrale di San Lorenzo, Alb

Ai margini del centro storico l’animata Piazza Savona, in stile liberty, e dall’altro lato, il moderno tribunale, opera degli architetti Gabetti e Isola.

Fra le manifestazioni più importanti ricordiamo la Fiera del Tartufo, per tutto il mese di ottobre, e Vinum, a fine aprile, ma eventi e manifestazioni si susseguono tutto l’anno.

Vale la pena anche di fare una puntata all’animato mercato del sabato, cui affluiscono i contadini da tutto il circondario. Nei sabati d’autunno, in un cortile del centro storico, si tiene il mercato dei tartufi, una bella occasione per curiosare i prezzi e deliziare l’olfatto.

tartufialba

Crediti fotografie: Xavier de Jauréguiberry e Irene Grassi